icon
Grande successo dell’ASMOI il Sindacato di tutti gli Oculisti italiani
Una delibera del CD SOI ha sancito che tutti gli Oculisti iscritti alla SOI possano associarsi anche al Sindacato ASMOI; il Sindacato di tutti gli oculisti italiani.
E’ stata inviata una lettera in posta “prioritaria” a tutti gli oculisti italiani restituendo la quale sarà possibile manifestare la propria rinuncia a far parte dell’ASMOI o esprimere ulteriormente la propria adesione al Sindacato degli oculisti italiani.
Ricordiamo in ogni caso che l’importo che per delibera del CD SOI verrà versato all’ASMOI (euro 5,00 per l’anno 2006 ed euro 30,00 per il 2007) non sarà esigibile dal socio SOI che esprimesse la volontà di non aderire al sindacato ASMOI.
L’ASMOI ha creato molto interesse nel panorama sindacale italiano.
Sono pervenute alla Presidenza e Segreteria ASMOI numerose richieste di incontro per realizzare Federazioni con alcuni sindacati tradizionali : nei prossimi giorni verranno finalizzate.
Prendiamo atto che è stato espresso generale apprezzamento per la costituzione dell’ASMOI e che è iniziata la competizione tra sindacati per poter ottenere un rapporto privilegiato con il sindacato degli oculisti italiani.
Sull’onda della ottima fama organizzativa della Società Oftalmologica Italiana, ASMOI risulta essere uno degli eventi/cambiamenti più significativi degli ultimi anni nel panorama sindacale sanitario.
E’ giusto evidenziare che esiste anche una stonatura, fuori dal coro, da parte della CIMO ASMD che probabilmente per gelosia o concorrenzialità nei confronti dell’ANPO, che ci ha offerto il suo appoggio, non ha compreso il ruolo dell’ASMOI ed il suo diritto democratico di rappresentatività e di azione.
Alla CIMO ASMD abbiamo pubblicamente risposto: è importante informare gli Oculisti italiani che l’azione di ASMOI si svolgerà per affermare fin da ora la sua piena operatività ed il suo diritto di esistere; e per rappresentare, nelle rivendicazioni sindacali, tutti gli oculisti italiani contro chi ritiene che il monopolio sindacale oggi in atto, che così pochi risultati ha portato agli stessi oculisti, sia prerogativa di casta, utilizzata per frenare una perdita di consenso ormai ineluttabile.

Le nostre rivendicazioni sono quelle che abbiamo esposto pubblicamente ed allegato alla dichiarazione di sciopero;e potranno essere, con l’apporto di tutti i soci, prossimamente arricchite ed integrate.
Informiamo gli Specialisti Ambulatoriali che per un disguido organizzativo non è stato possibile coinvolgere il SUMAI nella proclamazione dello stato di agitazione e che quindi non è stato possibile perfezionare gli adempimenti per la loro partecipazione allo stato di agitazione ed allo sciopero dell’11 dicembre 2006. Naturalmente gli Specialisti Ambulatoriali hanno una completa libertà di adesione allo sciopero per quanto riguarda l’attività privata, come tutti i Liberi Professionisti.
L’ASMOI invita quindi tutti gli Specialisti Ambulatoriali ad aderire allo sciopero per quanto concerne l’attività libero professionale.

Il Presidente ASMOI
Dott. Carlo Maria Villani

Il Segretario ASMOI
Dott. Matteo Piovella



[BACK]